Clima di fiducia

Il clima di fiducia del manifatturiero scende ancora pesantemente a maggio sia in Italia (-16 punti percentuali rispetto a marzo) sia nel Nord-Ovest (-17 punti). In Europa, dove l’impatto della pandemia si è sentito ad aprile con un mese di ritardo rispetto all’Italia, la fiducia delle imprese a maggio registra già un, pur contenuto, recupero in Germania e Francia mentre rimane stabile sui minimi di aprile in Spagna.

 

Nota: nel mese di aprile 2020 l’Istat non ha diffuso il dato dell’Italia e del Nord-Ovest a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

Il clima di fiducia dei consumatori cala ancora a maggio, perdendo altri 6 punti percentuali in Italia e 5 nel Nord-Ovest rispetto a marzo, quando la flessione era stata di 10 punti rispetto a febbraio, toccando così il valore più basso da fine 2013.

Nota: nel mese di aprile 2020 l’Istat non ha diffuso il dato dell’Italia e del Nord-Ovest a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

 
 
Seleziona il testo per condividerlo