A Rho il nuovo impianto di riciclaggio Trinseo tra sostenibilità ed economia circolare. Una soluzione d’avanguardia che trasforma gli scarti di plastica in materia prima per settori chiave dell’economia, in una prospettiva globale

Trinseo

di

Trinseo hero

Obiettivo sostenibilità dunque? “La nostra azienda conferma il suo impegno nel perseguire i propri obiettivi di sostenibilità, tra cui l'investimento in nuove tecnologie di riciclo a supporto dei nostri clienti e dei loro obiettivi. La depolimerizzazione è un processo di riciclo chimico che riporta il polimero acrilico PMMA al monomero di partenza, il metacrilato di metile (MMA). Complementare ad altre tecnologie di riciclo, la depolimerizzazione consente la chiusura del ciclo garantendo una serie di vantaggi rispetto ai processi tradizionali. Con questa tecnologia è possibile riciclare tutte le soluzioni acriliche, incluse le lastre di PMMA ottenute col processo “cast” che non sono riciclabili meccanicamente. Inoltre, rispetto al riciclo meccanico la depolimerizzazione consente di rimuovere additivi e contaminanti dai rifiuti pre e post consumo.

 

“Lo stabilimento di depolimerizzazione di Trinseo vanta una tecnologia di nuova generazione che utilizza un processo continuo e avanzato per produrre MMA rigenerato di elevata purezza da rifiuti di PMMA. La tecnologia di depolimerizzazione di Trinseo si avvale dei risultati del MMAtwo Consortium, una collaborazione finanziata dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione Europea, per sviluppare una nuova catena di valore dei rifiuti di PMMA e un processo di riciclaggio versatile per convertire tali rifiuti in monomero rigenerato di elevata qualità, con una notevole riduzione delle emissioni di carbonio rispetto al MMA vergine.

Come viene impiegato il materiale riciclato? “Abbiamo deciso di investire in un impianto di riciclo, che permette di raccogliere nel mercato rifiuti di PMMA  sotto forma di lastre e rifiuti di vario genere. I rifiuti vengono pretrattati, macinati e poi vengono portati a Rho dove vengono depolimerizzati e tornano allo stato di monomero che può essere ritrasformato in resine o lastre di PMMA di elevata qualità, spiega Zanetti.

Il monomero MMA riciclato (rMMA) prodotto nello stabilimento di depolimerizzazione di Trinseo viene utilizzato nel portfolio ALTUGLAS™ e PLEXIGLAS® R-Life dell'azienda. Il nuovo impianto consente a Trinseo di produrre un rMMA simile alle materie prime vergini. In questo modo è possibile l’uso in applicazioni ad elevato contenuto tecnologico, come fanali posteriori dei veicoli o finestrini delle roulotte, caratterizzate da un'elevata qualità ottica”, conclude Zanetti.

Una scelta che proietta la multinazionale, col suo impianto pilota di riciclo, ai vertici della battaglia per la sostenibilità.